Blog

UNIONI CIVILI: TUTELA DEI DIRITTI E CIVILTA’, PATETICI GLI APPELLI ALLA DISOBBEDIENZA

Il parlamentare del Partito Democratico Diego Crivellari interviene sulla legge istitutiva delle coppie di fatto criticando gli inviti dei sindaci leghisti e dello stesso Bergamin di Rovigo

ROMA 12/05/2016 – <La legge sulle unioni civili approvata definitivamente ieri alla Camera rappresenta un passo in avanti nella tutela dei diritti delle persone e costituisce una scelta di civiltà per il nostro Paese. Una scelta che, tra l’altro, ci pone in linea con l’ormai larga maggioranza dei paesi occidentali. Il Parlamento italiano ha finalmente portato a compimento l’iter di una legge che oltre ad estendere i diritti per le coppie omosessuali apre a nuove opportunità per le coppie di fatto etero o gay grazie al contratto di convivenza. Questa volta, possiamo dirlo, non è finita con un nulla di fatto come per i Dico o per le altre ipotesi di intervento legislativo discusse nelle precedenti legislature. Segno di maturità, questo, ma anche di caparbietà del governo e della maggioranza. Gli inviti alla disobbedienza “civile” di Bergamin o di altri sindaci leghisti, che si susseguono in queste ore, appaiono dunque appelli fuori luogo e sostanzialmente patetici. La legge non si interpreta, si applica. E in questo caso parliamo di un tema non secondario: i diritti delle persone. Per fortuna, come spesso accade, la società è più avanti di parte della politica, che si attarda su posizioni retrive, magari per calcolo elettorale>. Così il deputato del Partito Democratico Diego Crivellari.

Unioni civili

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus