Blog

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE: NOVITÀ INTERESSANTI DALLA “MANOVRINA”

Il parlamentare del Partito Democratico Diego Crivellari della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati ha evidenziato i benefici per il rafforzamento della linea ferroviaria regionale e la mobilità pubblica.

ROMA 01/06/2017 – La cosiddetta “manovrina” all’approvazione della Camera dei Deputati contiene una serie di rilevanti misure relative al trasporto ferroviario. <Uno sforzo importante del Governo per supportare e migliorare la situazione del trasporto pubblico locale>. Così il deputato polesano del Pd Diego Crivellari della Commissione Trasporti di Montecitorio. <All’art. 47 Rfi viene individuata come “unico soggetto responsabile della realizzazione dei necessari interventi tecnologici da realizzarsi sulle linee regionali”, previa intesa tra Regioni e Mit – ha continuato Crivellari- ed inoltre, andranno pure individuate, nell’ambito delle linee ferroviarie regionali, quelle di particolare rilevanza che possono essere destinatarie di finanziamenti dello Stato per investimenti sulle linee. Sono inoltre previsti adeguamenti per il completamento del Programma Grandi Stazioni, che comprende la stazione di Rovigo, nonché misure per la sicurezza: per esempio attraverso un nuovo Fondo per la formazione del personale in materia di sicurezza. In più, all’art. 48 si prevede che, al fine di verificare la qualità dei servizi di trasporto pubblico locale e regionale, le associazioni dei consumatori riconosciute a livello regionale o nazionale possano trasmettere con cadenza semestrale per via telematica le segnalazioni sui disservizi all’Osservatorio sul tpl. Ulteriori misure riguardano il diritto al rimborso per il trasporto su ferrovia o autobus: quando un servizio di trasporto pubblico subisce una cancellazione o un ritardo superiore a 60 mn per i servizi di trasporto pubblico regionale o locale, o a 30 mn per i servizi svolti in ambito urbano, i passeggeri hanno comunque diritto al rimborso del prezzo del biglietto da parte del vettore. Ora la palla passa alla Regione Veneto – ha concluso Crivellari – che ha la facoltà di stipulare con i gestori delle linee regionali e Rfi spa contratti specifici per la realizzazione di interventi urgenti sulle linee regionali come la Verona Rovigo e la Rovigo Chioggia>.

stazione-rovigo

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus