Blog

IDROVIA, LE PROPOSTE DI CRIVELLARI NAVIGANO A GONFIE VELE

Audizione in Commissione Trasporti per le massime associazioni del settore della navigazione interna. Positivi i giudizi espressi. Crivellari: <Un grande contributo allo sviluppo del sistema idroviario padano veneto>

ROMA 23/02/2017 – Prosegue l’iter delle proposte di legge sulla navigazione interna a firma del parlamentare del Partito Democratico Diego Crivellari. Martedì scorso in Commissione Trasporti alla Camera dei Deputati sono stati ascoltati i rappresentanti dell’Agenzia interregionale per il fiume Po (AIPO), l’Unione Navigazione Interna Italiana (UNII), l’Associazione italiana di diritto della navigazione interna (AIDNI), l’Assonautica Italiana, l’Autorità di bacino del fiume Po e l’Associazione The International Propeller Club – Port of Mantua per conoscere il loro parere ed eventualmente raccogliere il loro contributo in merito alla proposta dell’on.Crivellari di isitutire il Comitato nazionale per la navigazione interna (CONINT) e la modifica ai regolamenti e ai codici della navigazione italiana in merito ai trasporti fluviomarittimi. <I diversi rappresentanti – ha dichiarato Crivellari – hanno fornito un contributo importante e propositivo in merito alla costituzione di una nuova Governance per il sistema idroviario italiano. La mia proposta, che anche dalle audizioni, ha raccolto giudizi e pareri positivi tende ad istituire il Comitato con la finalità di sviluppare e di incentivare la navigazione interna nonché di favorire la creazione di una rete di vie navigabili integrata, anche mediante l’efficace gestione del sistema idroviario padano-veneto. I soggetti che hanno espresso il loro parere favorevole sono il massimo delle associazioni e degli enti che si interessano di navigazione interna sia commerciale che turistica. L’attuale riforma che ha interessato la portualità italiana a mio avviso pone ancor più urgente una riflessione ed una decisione sul possibile comitato di gestione della rete idroviari al quale potrebbero essere attribuite le funzioni di autorità portuale per la navigazione fluviale, nei porti interni e nei relativi retroporti. Sono fiducioso – ha concluso Crivellari – visto il sostegno che stanno ricevendo le mie due proposte di legge sulla navigazione fluviomarittima, che a breve sarà attuabile un nuovo modello di gestione delle idrovie più funzionale alle aspettative economiche e con un forte impatto per quanto riguarda la riduzione delle fonti inquinanti soprattutto nella pianura padano veneta>.

Intervento OGM

FacebooktwitterFacebooktwitter