Blog

PRIMARE 30 APRILE, RINGRAZIAMO GLI ELETTORI

In qualità di firmatari dell’appello al voto alle primarie del Pd che si sono svolte domenica scorsa, esprimiamo soddisfazione per la partecipazione numerosa, nonostante il ponte del primo maggio e chi  riteneva che la consultazione non fosse di interesse pubblico. Circa 1500 persone a Rovigo ed oltre 6000 in tutto il Polesine costituiscono una risposta più che positiva.
Altrettanta soddisfazione esprimiamo per il risultato ottenuto dalla mozione Renzi-Martina che noi abbiamo sostenuto pubblicamente: La mozione con oltre il 66% si è imposta in Polesine e a Rovigo con oltre il 52%. Il risultato di Rovigo , pur inferiore percentualmente, tenendo conto del dato di partenza rappresentato dal voto dei soli iscritti, rappresenta una risposta civica e politica di assoluto rilievo.
Noi non avevamo dubbi che un conto sono i consensi interni, frutto del tesseramento e delle strutturazioni locali, un conto l’indirizzo dei cittadini ed elettori.
Il consenso, in termini assoluti, a Renzi si è moltiplicato di 15-16 volte rispetto al voto interno, passando dal 25% circa al 52%, quello di orlando di 6-7 volte, mentre quello ad Emiliano è stato inferiore a 2 fermandosi al 30%  dal 70% del voto interno. Questi sono fatti incontrovertibili che vanno aldilà di tutte le valutazione e le dichiarazioni del dopo voto.
Un risultato, che a nostro avviso, è il frutto dell’impegno di tante persone, iscritte e non, che sono riconosciute e stimate, oltre che di un consenso d’opinione che Renzi ha dimostrato di saper suscitare.
Soddisfazione esprimiamo anche per il consenso ottenuto da Alessandro Bisato per la Segreteria Regionale, che conferma e rafforza un disegno di riformismo e di un progetto equilibrato per il nostro Veneto. L’esperienza di sindaco sarà certamente utilissima ad Alessandro affinché possa dare nuovo slancio al Pd veneto.
Ora ci auguriamo che nel PD polesano siano tratte le dovute conseguenze, cominciando ad operare sul progetto futuro per Rovigo e il Polesine. A questo atto di fiducia dei cittadini bisogna dare un segnale di forte cambiamento e di rottura con il passato per non gettare via una opportunità così importante.
Affinché questo avvenga auspichiamo un nuovo impegno diretto anche all’interno del PD da parte di tanti cittadini affichè esso possa essere davvero espressione della città e della sue frazioni, nella sua complessità e varietà, attraverso una vera militanza e l’abbandono di logiche familistiche e di interesse personale.
La mancata occasione al referendum costituzionale che rappresenta un danno per il Paese e la riconferma di domenica ci auguriamo siano momenti tali da favorire la ripresa del lavoro per cambiare in meglio il nostro Paese.
A tutti gli eletti nell’Assemblea Nazionale ed in quella Regionale vanno le congratulazioni e l’augurio di buon lavoro.

Carlo Azzi Fabio Baratella Antonio Barbiani Simone Biziato Antonio Bombato Giamprimo Bonat o Antonio Bononi Erasmo Bordin Andrea Borgato Massimo Borgato Adriano Buoso Giorgia Businaro GianPaolo Capuzzo Diego Crivellari Michele Ciolino Gabriele Frigato Gino Furini Nicola Garbellini Angelo Maffione Placido Maldi Agostino Melloni Francesco Milan Vincenzo Milan Matteo Paltanin Vinicio Piasentini Vito Piccinino Andrea Pirani Federico Saccardin Giovanni Salvaggio Sandro Secchiero Gianni Sgobbo Filippo Silvestri Donato Sinigaglia Diva Tosi Giuseppe Traniello Marco Trisolini Dino Vanzan Mirella Zambello Massimo Zanella Angelo Zanellato Emilio Zago Alberto Sgarbi Daniela Muraca Elio Zago Lina Schiesari

PD

FacebooktwitterFacebooktwitter