Blog

No a chi gioca con il futuro del Paese

Momento grave per il Paese, chi ha responsabilità di qualsiasi tipo deve agire con saggezza e capacità di ascolto. Detto questo, le posizioni di Luigi Di Maio e Giorgia Meloni sono assolutamente sopra le righe e rischiose per l’assetto istituzionale della nostra Repubblica. Il presidente Mattarella ha agito all’interno delle proprie prerogative, per garantire le nostre istituzioni e la stabilità del Paese. Tecnicamente, dunque, non esistono margini per giustificare ipotetiche messe in stato d’accusa del capo dello Stato. Ma quel che più mi preoccupa sono le posizioni molto pericolose di chi dimostra ancora oggi di voler giocare con le istituzioni e con la complessa situazione politica e sociale del nostro Paese, magari agitando le piazze. L’Italia ha decisamente bisogno di altro, non di avventure… al buio.

User comments

Facebooktwittergoogle_plusFacebooktwittergoogle_plus