Blog

MAIS OGM IN POLESINE, IL SOTTOSEGRETARIO CONFERMA IL DIVIETO E DISTRUZIONE

Il rappresentante del Governo risponde al question time del parlamentare Crivellari: <ulteriori analisi e la Regione Veneto chiamata a stabilire le misure per riparare il danno per il territorio>.

ROMA 13/07/2016 – <Il Governo conferma che gli OGM sono banditi e oltre alle sanzioni dispone ulteriori analisi e verifiche sulle coltivazioni circostanti. Massima attenzione da parte del Ministero in attesa che la Regione Veneto scelga quali misure applicare per riparare l’eventuale danno>. Il sottosegretario di stato del Ministero delle politiche ambientali ed agricole Giuseppe Castiglione ha risposto durante il question time nell’aula di Montecitorio al parlamentare Diego Crivellari dopo il ritrovamento da parte della Forestale nei giorni scorsi di una coltivazione di mais transgenico in Polesine. <Il Governo rispondendo al quesito posto – ha continuato Crivellari – ha dimostrato la forte attenzione sottolineando che dopo la Direttiva Europea n.412 del 2005 l’Italia ha vietato, lo scorso 4 novembre, la coltivazione nel territorio nazionale degli Organismi Geneticamente Modificati con il risultato che nuove tipologie di mais transgenici non possono essere coltivati nel nostro paese. Pertanto vengono applicate le sanzioni previste per chi viola il divieto di coltivazione di sementi Ogm, che oltre la multa sino a 50.000 euro, prevede l’obbligo di rimuovere a proprie spese le coltivazioni illegali e la realizzazione di misure di riparazione del danno con le modalità definite dalla Regione competente. L’intervento del Corpo Forestale dello Stato, con l’individuazione della coltivazione ed il successivo sequestro e distruzione, prosegue ora con un’attenta ed ulteriore verifica sulle coltivazioni circostanti. Saranno effettuate delle analisi sui campi confinanti – ha concluso Crivellari – al fine di verificare eventuali commistioni, per mezzo di kit appositi. La Regione Veneto sulla base dei risultati di tali analisi potrà stabile eventuali misure di riparazione del danno per il territorio>.

camera-dei-deputati

FacebooktwitterFacebooktwitter