Alle elezioni regionali scrivi #SCRIVICRIVELLARI

#ENERGIAPERILFUTURO

Blog

Crivellari: unico candidato in carne ed ossa da Melara a Porto Tolle

Il parlamentare del Partito Democratico in corsa per il collegio uninominale della Camera dei Deputati tra la gente lungo tutta la provincia: “Non abbiamo dimenticato nessuno”.

ROVIGO – “L’unico candidato in carne ed ossa, in tutti i comuni del Polesine da Melara a Porto Tolle. Una lunga corsa elettorale che mi fa toccare con mano molti cittadini ed elettori. Nella mattinata, come si usa dire, ho voluto metterci la mia faccia nella spesso assenza degli altri candidati, con il banchetto al mercato di Rovigo assieme al collega parlamentare in corsa per il collegio del Senato Pierpaolo Baretta e l’amico Graziano Azzalin. Sono stato candidato a rappresentare non solo il Partito Democratico ma anche una coalizione che come me ha scelto di stare in mezzo alla gente in città a spiegare le ragioni del voto: gli amici di Insieme e l’anima socialista dei loro rappresentanti.  Nel pomeriggio una visita ad alcune realtà produttive di Melara con l’eccellenza del Distretto della giostra e a Bergantino con la cittadinanza. Nella nuova Biblioteca di Castelmassa un incontro con una serie di rappresentanti del mondo associativo e del volontariato ed in serata, un bellissimo confronto con simpatizzanti e cittadini al Bar Trieste di Badia Polesine per parlare di legge elettorale ma anche e soprattutto di giovani.

L’essere tra la gente, il conoscere le singole voci dei cittadini del Polesine mi ha permesso di raccontare quanto fatto in questi anni in Parlamento con le battaglie per la soluzione di alcune crisi aziendali e per tutelare i lavoratori da Castelmassa a Rovigo, da Stienta a Porto Viro. Ho lavorato, a stretto contatto con Sindaci e amministratori locali, per la risoluzione di disservizi e il mantenimento degli uffici postali sui territori. Ho contribuito all’assorbimento delle graduatorie del nuovo personale dei Vigili del Fuoco incentivando nuove assunzioni. Ho collaborato alla stabilizzazione dei precari Afam (Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica) dei Conservatori di Adria e Rovigo. Ho portato in Parlamento temi importanti come lo sviluppo dell’Idrovia Padano-Veneta e la riforma degli interporti, la logistica, i disservizi della linea ferroviaria regionale Verona-Rovigo-Chioggia, la sicurezza delle nostre strade, l’eliminazione delle barriere architettoniche come nel caso della stazione ferroviaria di Rovigo e l’Agenda digitale. E non voglio dimenticare gli interventi per il caso Coimpo, le discariche di Villadose e Torretta, la riconversione della centrale Enel di Porto Tolle, la contaminazione da PFAS delle acque venete, la riclassificazione sismica per i comuni polesani, i monitoraggi sulla diffusione dell’amianto, la risalita del cuneo salino e la disponibilità idrica nei rami del Po, la proposta di eliminazione degli oneri per l’energia elettrica dei Consorzi di Bonifica. Tutto questo per il Polesine e per i polesani”.

Così il parlamentare e candidato al collegio uninominale per la Camera dei Deputati Diego Crivellari.

FacebooktwitterFacebooktwitter