Blog

CICLOVIA VenTo: PROGETTI DI FATTIBILITA’ E CANTIERI PER 2,75 MILIONI DI EURO

Soddisfazione per il parlamentare polesano del Partito Democratico Diego Crivellari: <Un lungo lavoro, un grande impegno che oggi vede risorse e concretezza>. L’infrastruttura nuova per dimensione e progettualità sarà parte di un sistema nazionale connesso all’Europa.

ROVIGO 27/05/2017 – <Un lungo lavoro che oggi si fa concreto. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, ha deliberato il finanziamento di 4,77 milioni di euro per i progetti di fattibilità tecnica ed economica delle prime quattro ciclovie turistiche, tra le quale quella che attraversa il Polesine collegando il mare Adriatico a Torino. Il progetto VenTo, al quale ho creduto assieme al Governo e ad altri parlamentari fin da subito, è al suo primo passo realmente concreto con l’obiettivo di aprire i cantieri a breve e dare avvio alla realizzazione più compiuta del progetto nazionale delle ciclovie turistiche. Siamo entrati nel vivo delle opere, all’inizio della fase operativa per le quattro grandi ciclovie turistiche. Io stesso mi sono adoperato per sensibilizzare le amministrazioni locali nel tentativo di riuscire in un futuro assai vicino a dare avvio a progetti di qualità, sostenibili, all’altezza di ogni tipo di utente, per poter sperimentare un modo “nuovo e allo stesso tempo antico” di viaggiare e scoprire le bellezze del Paese, soprattutto ed in particolare del nostro Polesine. Ma veniamo ai numeri: per la ciclovia VenTo (Venezia-Torino) sono stati assegnati 2,75 milioni di euro. Prima tranche di un impegno finale stimato di 129,70 milioni di euro. Oltre a scegliere i soggetti capofila è arrivato il momento della fattibilità tecnica ed economica, con relativo elenco degli interventi lungo il percorso. L’apertura dei cantieri è previsto nel 2018. Per la prima volta si riconosce alle ciclovie turistiche una valenza nazionale ed un valore internazionale, rientrando nella pianificazione nazionale del Ministero  nell’ambito delle politiche di mobilità sostenibile. Ricordo che la Ciclovia VenTo prende spunto dall’idea di viaggiare in bicicletta da Venezia a Torino lungo il fiume Po. Un progetto redatto dal Dipartimento di Architettura e Pianificazione del Politecnico di Milano, lungo un tracciato di 680 chilometriche e prevalentemente lungo il Po, sugli argini, e nelle ciclabili esistenti o su tracciati ancora da attrezzare. La via ciclabile che collega Venezia a Torino attraverserà 121 comuni, ricchi di beni artistici e architettonici e risalendo fino a Milano proseguirà lungo i famosi navigli. Sarebbe la più lunga infrastruttura per il cicloturismo in Italia e nel sud Europa. VenTo interessa 4 regioni, 12 province e 242 località e paesaggi culturali, incrociando lungo il proprio percorso una varietà di bellezze monumentali, ambientali e naturali, luoghi di storia, cultura lungo il corso del nostro fiume Po>.

 

ciclovie turis 566_1

FacebooktwitterFacebooktwitter