Blog

CICLOVIA VENTO: INIZIA LA FASE OPERATIVA, CANTIERI PER IL 2018

Il parlamentare polesano del Partito Democratico Crivellari conferma l’inizio della progettazione esecutiva dell’infrastruttura che collegherà in modo green Venezia a Torino: <un volano economico fondamentale per il nostro territorio>.

ROMA 19/10/2017 – <Inizia la progettazione esecutiva della ciclovia VenTo. Il progetto che collega in modo green Venezia a Torino, una delle 4 ciclovie strategiche nazionale, avvia la fase esecutiva grazie al forte impegno del Governo Gentiloni a guida Partito Democratico. Per il Polesine è sicuramente una notizia importante come è stato altrettanto importante l’appuntamento del VenTo bici tour 2017 con la tappa tra Venezia e Rosolina. Oggi, in questa fase, la necessità maggiore sarà quella del coordinamento tra enti locali e Regione. La VenTo può essere il futuro per il nostro turismo, poiché non è solo una semplice pista ciclabile ma un progetto d’insieme per il territorio. Siamo in presenza di un investimento nazionale di 1,8 milioni di euro per il primo step di progettazione del percorso che collegherà Venezia a Torino. L’indotto previsto sarà di oltre 2mila posti di lavoro per la costruzione di circa 679 chilometri lungo il fiume Po, diventerà la più lunga ciclabile turistica in Italia. Per il primo step di progettazione, sono stati stanziati 1,8 milioni di euro. Risorse attinte dai 91 milioni di euro previsti dalla Legge di Stabilità 2016 per la progettazione di quattro “ciclovie di interesse nazionale” individuate dal Ministero delle Infrastrutture: il “Grab” (Grande raccordo anulare in bicicletta) di Roma, la “Ciclovia dell’acquedotto pugliese”, la “Ciclovia del Sole” (nella tratta Verona Firenze) e “VenTo”, la ciclovia progettata da un team del Politecnico di Milano che collegherà appunto Venezia a Torino. L’obiettivo è quello di dare avvio ad un turismo che si andrà a generare sulla ciclabile sostenendo un tessuto di piccole aziende agricole, trattorie, agriturismi, alberghi lungo il suo percorso. Concluso il bando per l’assegnazione della della progettazione, in 180 giorni successivi potremmo avere il progetto esecutivo, già per l’agosto del 2018. Da lì in poi potremmo avere i primi cantieri aperti>. Così il deputato polesano del Partito Democratico Diego Crivellari.

VenTo

FacebooktwitterFacebooktwitter