In questi cinque anni ho portato i temi polesani all’attenzione del Governo e i risultati sono arrivati in modo concreto. Continuiamo insieme questo percorso di crescita per il Polesine.
Diego Crivellari

 #TUTTOPERILPOLESINE

``In questi cinque anni ho portato i temi polesani all'attenzione del Governo e i risultati sono arrivati in modo concreto. Continuiamo insieme questo percorso di crescita per il Polesine.``

Diego Crivellari

#TUTTOPERILPOLESINE

Lavoro ed Economia

Trasporti e Digitale

Ambiente e Turismo

Cultura e Sociale

Lavoro ed Economia

Trasporti e Digitale

Ambiente e Turismo

Cultura e Sociale

Scopri come

votare

Diego Crivellari,

guarda il video!

Paradossi del nuovo spirito europeo? All'indomani delle elezioni ungheresi che hanno visto la larga affermazione del premier nazionalista e anti-europeo #Orban, in Italia si sprecano le lodi e le iperboli dei sovranisti di casa nostra... Meloni, Gasparri, Salvini ecc. Paradossale, se si pensa che proprio Orban con il rampante gruppo est-europeo di #Visegrad ha fermamente respinto ogni minima e blanda ipotesi di quote migratorie e di redistribuzione su scala continentale dei richiedenti asilo. Oggi, il premier ungherese si prepara a portare fino in fondo il suo progetto di "democrazia illiberale", si prepara cioè a creare uno stato autoritario (uno stato etico?) nel cuore dell'Europa e a svuotare, nell'indifferenza dei più, il significato stesso di #democrazia: media indipendenti silenziati, opposizioni perseguitate e condannate all'irrilevanza, invadenza dello stato nella vita pubblica e... in quella privata, antisemitismo, islamofobia, disprezzo per ogni differenza e per ogni forma di pensiero critico ecc. La filosofa ebrea ungherese Agnes #Heller, tra le massimi pensatrici del dopoguerra, perseguitata ancora oggi nel suo Paese da questa singolare forma di tirannia della maggioranza, dopo essere sopravvissuta all'Olocausto e alla dittatura sovietica, definisce così il sistema di Orban: un misto di "affari e feudalesimo" #Europa2018 ... Leggi di piùLeggi di meno
Guarda su Facebook
Paradossi del nuovo spirito europeo? All'indomani delle elezioni ungheresi che hanno visto la larga affermazione del premier nazionalista e anti-europeo #Orban, in Italia si sprecano le lodi e le iperboli dei sovranisti di casa nostra... Meloni, Gasparri, Salvini ecc. Paradossale, se si pensa che proprio Orban con il rampante gruppo est-europeo di #Visegrad ha fermamente respinto ogni minima e blanda ipotesi di quote migratorie e di redistribuzione su scala continentale dei richiedenti asilo. Oggi, il premier ungherese si prepara a portare fino in fondo il suo progetto di "democrazia illiberale", si prepara cioè a creare uno stato autoritario (uno stato etico?) nel cuore dell'Europa e a svuotare, nell'indifferenza dei più, il significato stesso di #democrazia: media indipendenti silenziati, opposizioni perseguitate e condannate all'irrilevanza, invadenza dello stato nella vita pubblica e... in quella privata, antisemitismo, islamofobia, disprezzo per ogni differenza e per ogni forma di pensiero critico ecc. La filosofa ebrea ungherese Agnes #Heller, tra le massimi pensatrici del dopoguerra, perseguitata ancora oggi nel suo Paese da questa singolare forma di tirannia della maggioranza, dopo essere sopravvissuta all'Olocausto e alla dittatura sovietica, definisce così il sistema di Orban: un misto di "affari e feudalesimo" #Europa2018 ... Leggi di piùLeggi di meno
Guarda su Facebook